Palazzolo, travolta dall'Oglio
una struttura galleggiante

Palazzolo, travolta dall'Oglio una struttura galleggiante
Dopo lo smottamento di Villongo, la caduta massi di Ardesio, il fulmine caduto a Marne e gli allagamenti in varie zone della provincia, arriva dall'Oglio la notizia di altri danni - questa volta particolarmente ingenti - causati dal maltempo. A Palazzolo, al confine fra la Bergamasca e la provincia di Brescia, un bar galleggiante è stato travolto dalla piena: i danni sono ingentissimi, stimati in circa un milione di euro, ma fortunatamente nessuna conseguenza per le persone.

La forza del fiume, ingrossato dalle piogge cadute con grande intensità, si è abbattuta questa notte sulla struttura galleggiante a forma di disco che ospita un bar e il Centro servizi del Parco pluviale che era ancorato nei pressi dell'ex area Dom.

La costruzione in ferro misura una ventina di metri e pesa decine di tonnellate: intorno alle 2 del mattino, fra mercoledì e giovedì, la struttura - ancorata all'argine - s'è inclinata e ha cominciato a imbarcare acqua.

Un lato è stato completamente sommerso dall'acqua: soccorritori subito al lavoro per rinforzare l'ancoraggio della struttura, che in parte aveva ceduto, soprattutto per evitare il rischio che possa andare alla deriva.

Nel caso di distacco infatti ci potrebbero essere problemi a un vicino ponte in quanto, trascinato dalla forte corrente, la struttura galleggiante ne metterebbe in pericolo la struttura. Sono ancora attivi gruppi di volontari che in cooperazione con i vigili del fuoco che stanno risolvendo le ultime situazioni critiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA