Venerdì 07 Maggio 2010

La Provincia di Bergamo: l'Adunata ottima occasione turistica per la città

«L'adunata degli alpini rappresenta una straordinaria vetrina turistica che coinvolge in primo luogo la città, sede della sfilata, ma anche l'intera provincia che in questi giorni ospiterà tra le 300 e le 400.000 persone». A dichiararlo è la Provincia di Bergamo che sottolinea «l'impegno degli operatori turistici e dei titolari di strutture ricettive che con professionalità, entusiasmo e senso dell'accoglienza dovranno far fronte all'impegno di ospitare tante persone desiderose di partecipare all'evento, di fare festa e divertirsi, ma anche di conoscere un territorio ricchissimo di luoghi interessanti e straordinariamente vario nella proposta».

«È un piacere accogliere gli amici alpini - ha dichiarato l'assessore al Turismo e alle Attività produttive Giorgio Bonassoli -, mostrare loro le bellezze del nostro territorio e sperare di averli presto ancora nostri ospiti come turisti». Per questo motivo il settore Turismo di via Tasso ha voluto attivarsi direttamente per i giorni dell'Adunata, con alcune proposte dirette a fornire un servizio promozionale agli alpini ospiti.

ALLESTIMENTO PUNTI INFORMATIVI
Accanto ai due principali punti di informazione turistica predisposti presso l'Urban center della stazione Autolinee e presso l'Ufficio Iat di Città Alta in via Gombito, sono state allestite altre tre tensostrutture per la distribuzione di materiale promozionale: in piazza Dante, in via XX Settembre-piazza Pontida e al piazzale dello stadio. I punti informativi resteranno aperti ad orario continuato per le tre giornate dell'adunata.

Insieme alle cartine della città e della provincia (di cui una realizzata dal Comune appositamente per l'adunata) nei punti informativi è prevista la cessione gratuita di volumetti e opuscoli turistico-culturali dedicati a tutto il territorio. Altro materiale turistico promozionale verrà consegnato agli alpini anche attraverso la sede centrale, gli accampamenti e i punti di accoglienza che provvederanno ad una distribuzione capillare a quanti vorranno portare a casa un ricordo del soggiorno bergamasco. Anche in questo caso è stata prevista la consegna di 100 mila copie.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata