Lunedì 24 Maggio 2010

Tragedia a Lido di Camaiore
Annegati due cugini di Sorisole

Sono di Sorisole, entrambi residenti in via Cominelli, i due giovani morti nel pomeriggio di domenica 23 maggio dopo essere stati soccorsi in mare, a Lido di Camaiore, dai bagnini di uno stabilimento balneare. Giuseppe Gotti e Sebastian Baggi, di 38 e 29 anni, sono stati trascinati a riva e trasportati all'ospedale, ma sono deceduti poco dopo.

Dai primi accertamenti della Guardia costiera è emerso che potrebbero aver accusato un malore, probabilmente una congestione, mentre stavano facendo il bagno. I due, cugini di secondo grado ed entrambi muratori, erano nella località marittima per un lavoro in un cantiere, con altri due colleghi. Erano partiti giovedì 20, e con molte probabilità, domenica erano al mare per godersi la giornata di riposo. A dare l'allarme i due colleghi che non trovavano più i due cugini. Poi la terribile scoperta.

Uno dei bagnini intervenuti in soccorso, Daniele Francesconi, dello stabilimento balneare Paradiso, ha raccontato che ad attirare la loro attenzione sono stati «alcuni ragazzi che stavano facendo il bagno e che hanno visto un corpo inerme galleggiare. I miei colleghi - ha spiegato Francesconi - lo hanno recuperato con il pattino, ma quando sono arrivati a riva, qualcuno ha visto un altro corpo. Così sono intervenuto io, sempre con il pattino: quando l'ho recuperato era già sott'acqua».

I due non erano clienti del bagno Paradiso: «Credo che siano stati portati fin qua dalle correnti - ha continuato Francesconi - Qua attorno ci sono molte spiagge, anche libere, ma tutte sono attrezzate e controllate da bagnini. Oggi il mare era calmo, ma l'acqua era fredda. Penso che possano aver avuto una congestione, forse si sono gettati in mare dopo aver mangiato troppo. Prima dell'arrivo del 118 abbiamo fatto massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca».

Giuseppe e Sebastian, oltre a essere parenti, erano molto amici, cresciuti insieme anche per la vicinanza delle loro abitazioni, nella stessa via Cominelli di Sorisole. Entrambi non sposati, viveno con la mamma, molto legati agli affetti familiari. Le salme dei due cugini saranno trasferite oggi nella Bergamasca: la data dei funerali non è stata ancora stabilita.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata