Mercoledì 26 Maggio 2010

Sorisole, addio a Beppe e Seby
«Per sempre con noi»

Uno striscione sul sagrato della chiesa di Sorisole: “Beppe e Seby per sempre con noi”. Non c'è spazio per tante parole. Familiari e amici di Sebastian Baggi e Giuseppe Gotti, morti nella tragedia in Versilia, sono ammutoliti. La chiesa non può contenere tutti quanti sono giunti per dare l'estremo saluto ai due giovani muratori, conosciuti in paese praticamente da tutti proprio per la loro dedizione al lavoro. Una tragedia li ha portati via e ora la gente si ferma sul sagrato a ricordarli, a parlare di loro. La liturgia funebre è stata presieduta da don Giuseppe Minelli, che nel corso dell'omelia non ha nascosto la sua difficoltà a trovare parole di conforto per i familiari di fronte a quelle due bare.

“Domenica si è fatto buio negli occhi di Giuseppe e Sebastian – ha detto il sacerdote - nel cuore delle loro mamme, dei loro familiari. A Dio non possiamo che consegnare l'anima di Giuseppe e Sebastian”. Particolarmente commovente il ricordo di una nipote di Giuseppe, che durante la preghiera dei fedeli ha letto il suo saluto allo zio: “Caro zio Beppe, non riesco a trovare le parole per dirti quanto ti voglio bene”. In tanti non hanno più saputo trattenere le lacrime.

e.roncalli

© riproduzione riservata