Lunedì 24 Maggio 2010

«Ricomincio da 3» ultimo atto:
oltre 3500 alunni al Lazzaretto

Sono oltre 3500 i bambini che hanno preso parte a “Ricomincio da 3”, un progetto di attività motoria giunto quest'anno alla ventesima edizione, coordinato dalla cooperativa Sport & Cultura di Seriate insieme all'associazione Atleti d'Italia, e sponsorizzato dal Comune di Bergamo e da Bergamo Infrastrutture.

Sono state 28 le scuole primarie della città coinvolte, per un totale di 161 classi, in un percorso che ha visto protagonisti i bambini di prima, terza e quinta elementare. Durante l'anno scolastico i collaboratori della cooperativa – tutti insegnanti di educazione fisica o laureati in scienze motorie – hanno trascorso in ogni classe complessivamente 12 ore, proponendo ai bambini attività ludiche e motorie, diverse a seconda della fascia d'età, per garantire attraverso il movimento un percorso di crescita e di educazione.

Lunedì il progetto è giunto alla sua fase finale: è stata infatti inaugurata la prima delle nove giornate in cui i bambini coinvolti si ritroveranno al Lazzaretto di Bergamo per trascorrere una mattinata all'insegna del gioco. “Si tratta della fase finale di un percorso iniziato in classe – ci spiega Matteo Colleoni, referente tecnico della cooperativa Sport & Cultura –. Ogni mattina fino al 4 giugno gli alunni saranno riuniti in base alla classe e divisi in gruppi: ogni giorno 400 bambini circa saranno guidati dai nostri collaboratori in attività adatte al loro sviluppo fisico ed educativo. Il filo conduttore di questa esperienza è ovviamente il gioco e il divertimento, ma anche la condivisione di un momento formativo e il confronto con i coetanei delle altre scuole. E proprio per favorire questi processi, quest'anno abbiamo deciso di tenere uniti i bimbi della stessa età”.

Oltre alle lezioni, il progetto ha proposto anche un concorso per i migliori elaborati di “Ricomincio da 3”, affidando ad ogni classe un tema specifico. Ai bambini delle prime è stato chiesto di raccontare in modo creativo la giornata che più li ha colpiti di tutto il progetto; gli alunni delle terze hanno disegnato i giochi fatti durante il percorso, mentre i ragazzi di quinta hanno ideato slogan che riassumessero gli ideali e i valori del fair play (tutti i lavori sono visibili sul sito www.sportecultura.it). “Questa iniziativa è uno dei fiori all'occhiello della nostra Amministrazione”, commenta Giorgio Gandini, coordinatore degli eventi sportivi di Bergamo Infrastrutture. “Si tratta di un'esperienza bellissima che si ripete per il ventesimo anno consecutivo, un'attività formativa concreta per i ragazzi coinvolti”. Le classi quinte, oltre alle lezioni in classe e alla giornata finale, hanno anche partecipato ad un progetto di orienteering nato da “Ricomincio da 3” che ha visto i ragazzi andare alla scoperta dei parchi cittadini. Per il prossimo anno “l'obiettivo – continua Gandini – è portare gli alunni in città alta, visto che molti non la conoscono nemmeno”.

Laura Generali

e.roncalli

© riproduzione riservata