Giovedì 27 Maggio 2010

Treviglio, stroncato da infarto
nella scuola dei Salesiani

Tragedia stamattina nel Centro salesiano Don Bosco di Treviglio. Il professor Ivano Grassi, 49 anni, è morto d'infarto nella toilette della scuola. Grassi, originario di Fara d'Adda ma residente a Bergamo, insegnava educazione musicale da circa 30 anni ai ragazzi delle scuole medie e stava concludendo la sua lezione quando si è assentato per andare in bagno. Erano circa le 8,50.

Visto che non rientrava, un suo collega l'ha cercato nella toilette e l'ha trovato a terra privo di sensi. Sono subito intervenute un'automedica e un'ambulanza del 118, il personale medico ha tentato di rianimarlo per circa un'ora, ma non c'è stato nulla da fare. Grassi non ha più ripreso conoscenza.

È toccato al direttore del Centro salesiano, don Claudio Cacioli, dare la notizia ai giovani studenti che sono scoppiati in lacrime. Grassi era molto apprezzato e conosciuto. Ricopriva anche gli incarichi di consigliere delle scuole medie e vice-coordinatore dell'attività didattica. Diplomato al Conservatorio di Milano in pianoforte e clarinetto, aveva anche diretto la banda musicale di Fara d'Adda e una di Milano.

I ragazzi stavano provando con il loro professore l'intervento musicale da proporre nell'imminente festa della scuola di sabato 29 maggio che è stata annullata in segno di lutto.

Ivano Grassi era stato fondatore e primo presidente dell'Associazione Italiana Persone Down di Bergamo. Il suo impegno - ricordano i suoi amici - è stato fondamentale nella realizzazione della sede di Bergamo e non meno importante la sua collaborazione nel Consiglio di Amministrazione dell'Aipd Nazionale e recentemente nel Consiglio di Amministrazione del Coordinamento Nazionale delle Associazioni delle Persone con sindrome di Down. «Il pensiero che Ivano non ci sia più ci lascia tristi e vuoti - dicono all'Associazione -. Ci stringiamo nel dolore di Maria Luisa, Mario, Cecilia e Gabriele, la sua meravigliosa famiglia. Il nostro cuore è con tutti loro».

La salma di Grassi, che era sposato con Maria Luisa e aveva tre figli - Mario, Cecilia e Gabriele- , è stata trasferita nell'abitazione di via degli Albani, a Bergamo. I funerali avranno luogo sabato 29 maggio alle 10 nella chiesa di Borgo Santa Caterina a Bergamo.

Su Facebook è nato il gruppo «Ciao Ivano, resterai sempre tra noi!!!»: centinaia le adesioni.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata