Giovedì 27 Maggio 2010

Tossicodipendente arrestato
Ripetute aggressioni alla polizia

Un tossicodipendente bergamasco di 38 anni, con precedenti penali, è stato arrestato giovedì 27 maggio dalla polizia locale di Bergamo per oltraggio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, danni aggravati e - nel caso sia confermato che ha l'Aids - anche di tentate lesioni gravi.

Il Nucleo intervento di sicurezza urbano (Nisu) stava effettuando verso le 15,30 controlli di prevenzione nella zona di piazzale Marconi e piazzale Alpini, quando è intervenuto per sedare un litigio tra tre persone vicino alla stazione. Uno era il tossicodipendente che ha reagito attaccando gli agenti con calci e pugni.

Il trentottenne è stato immobilizzato anche grazie all'intervento di un'altra pattuglia e condotto nel comando della polizia locale in via Coghetti. Il tossicodipendente, nella sala fermati, ha ripreso ad agitarsi dando calci e pugni contro i muri e rompendo il vetro della porta.

Con i frammenti si è prodotto tagli a una mano e, quando sei agenti sono intervenuti per calmarlo, il tossicodipendente si è scagliato contro di loro urlando di avere l'Aids e minacciandoli di infettarli. Nuovamente bloccato, senza il ferimento di agenti, è stato fasciato alla mano dal personale del 118 che è intervenuto e poi per lui sono scattate le manette.  

m.sanfilippo

© riproduzione riservata