Lunedì 31 Maggio 2010

Treviglio, protestano i disabili:
stazione Centrale inaccessibile

Una protesta «silenziosa», contro il degrado e le barriere architettoniche che rendono impraticabile per i disabili la stazione Centrale di Treviglio. «I portatori di handicap - hanno più volte sottolineato il presidente e il vicepresidente del Comitato Come Noi - non sono cittadini di serie B: deve essere consentito loro di salire e scendere agevolmente dal piazzale ai binari per raggiungere i treni qualificati per il trasporto di disabili in carrozzella».

Anche il sindaco di Treviglio, Ariella Borghi, e i quattro assessori (Graziano Quadri, Daniela Ciocca, Francesco Lingiardi, Giovanni Rigon) che l'hanno accompagnata alla manifestazione, hanno confermato il loro appoggio.

Non è escluso che il comitato si renda promotore di nuove iniziative per richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica. «Ma quanto vale l'opinione pubblica contro il disinteresse delle strutture pubbliche? Noi continueremo - hanno detto i promotori - con i nostri messaggi nella speranza di coinvolgere anche i giovani sui problemi dei portatori di handicap, perché il fronte del ‘j'accuse' diventi sempre più compatto e forte».

r.clemente

© riproduzione riservata