Giovedì 03 Giugno 2010

Precipita in un dirupo a Sedrina
E' ritrovato morto dai figli

Anche ieri si era recato alla sua baita nei boschi, in località Cler a Sedrina, il luogo dove amava trascorrere il suo tempo libero, da solo o in compagnia dei figli. E a preoccuparsi, ieri pomeriggio, non vedendolo rincasare, sono stati proprio i suoi figli, che sono andati a cercarlo. Purtroppo, però, quando lo hanno trovato non c'era più nulla da fare: mentre dalla baita scendeva lungo il sentiero boschivo per tornare all'auto, Mario Fustinoni, 69 anni, è precipitato in un dirupo per una trentina di metri ed è morto.

Imprenditore edile in pensione (l'impresa di famiglia è la Andrea Fustinoni e figli di Almè), aveva 69 anni e tre figli. Originario di Sedrina, Fustinoni abitava però a Bergamo, zona Valtesse, in via del Riolo.

Mario Fustinoni, grande appassionato di caccia, si recava spesso alla sua baita in località Cler, nei boschi sopra l'abitato di Sedrina, che utilizzava come capanno. «Ci eravamo andati insieme anche martedì – racconta uno dei figli, Flavio – mentre oggi (ieri per chi legge, ndr), era tornato da solo alla baita. Nel corso della giornata gli abbiamo telefonato, ma non rispondeva: probabilmente aveva dimenticato il telefonino in macchina. Con il passare delle ore, però, abbiamo iniziato a preoccuparci seriamente. Di solito – prosegue il figlio Flavio – mio padre tornava a casa verso le quattro del pomeriggio e, non vedendolo rientrare, abbiamo deciso di andare a cercarlo ».

Sono stati proprio i figli a scorgerlo, in fondo a un dirupo, e a dare l'allarme. Erano circa le 19. «Probabilmente – spiega il figlio Flavio – mentre tornava alla sua auto, parcheggiata all'inizio del sentiero, è caduto nel burrone». Forse Mario Fustinoni è scivolato mettendo un piede in fallo, o forse a seguito di un malore: difficile stabilirlo. Sul posto sono intervenute ambulanza e automedica del 118, con le squadre del soccorso alpino della 6ª delegazione Orobica, in particolare quelle della Valle Imagna, e i carabinieri della stazione di Zogno.

Purtroppo non è stato possibile fare altro che constatare il decesso del sessantanovenne. Ottenuto il nulla osta del magistrato, la salma è stata recuperata dal Soccorso alpino e portata provvisoriamente alla camera mortuaria del cimitero di Sedrina, ma già ieri in tarda serata i familiari stavano organizzando il trasferimento a Valtesse. La data dei funerali non è stata ancora stabilita. Mario Fustinoni era vedovo (la moglie Elisabetta Zanchi è morta l'anno scorso). Lascia tre figli, oltre a Flavio, anche Angelica e Cristian.

Vittorio Attanà

a.ceresoli

© riproduzione riservata