Mercoledì 09 Giugno 2010

Tocca fondoschiena a mamma e figlia
Rinviato a giudizio un 75enne

Finirà a giudizio il pensionato di 75 anni accusato di aver palpeggiato madre e figlia senegalesi. Lo ha stabilito ieri il giudice dell'udienza preliminare Bianca Maria Bianchi, per il quale la vicenda - che presenta più di un punto oscuro - merita un approfondimento processuale. Gli episodi contestati all'uomo sono due e sarebbero accaduti lo scorso anno (ad aprile il primo, a luglio il secondo) nei pressi della sua abitazione, in un paese della bassa

Vittime delle presunte attenzioni morbose del pensionato sarebbero una donna senegalese di 37 anni e la figlioletta che all'epoca aveva 14 anni. Le due sono vicine di casa dell'imputato. In entrambi i casi, secondo le contestazioni, il settantacinquenne avrebbe toccato il sedere: in un'occasione alla madre, nell'altra alla figlia.

La donna, vittima del palpeggiamento, avrebbe deciso di soprassedere fino a quando non sarebbe venuta a conoscenza che l'uomo aveva toccato anche la figlia. Così si era rivolta ai carabinieri denunciando i due episodi. I militari avevano cominciato a indagare e, raccolti gli elementi, avevano denunciato l'uomo. Che era finito nel registro degli indagati con la pesante accusa di violenza sessuale su minore. Nelle scorse settimane la Procura aveva chiuso l'inchiesta chiedendo il rinvio a giudizio per il pensionato.

Leggi di più su L'Eco in edicola il 9 giugno

a.ceresoli

© riproduzione riservata