Mercoledì 16 Giugno 2010

Detenuto muore d'infarto
Inutili i soccorsi dei medici

Un detenuto di 60 anni, Giuseppe Bonomi, originario di Brusaporto, è morto d'infarto in cella martedì sera 15 giugno. Il sessantenne si è sentito male nella cella che divideva con altre due persone nella Casa circondariale di Bergamo e a nulla sono valsi i soccorsi del medico e del personale del 118 che è subito intervenuto. La salma di Bonomi, che era sposato, è stata trasportata nella camera mortuaria degli Ospedali Riuniti di Bergamo.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata