Mercoledì 16 Giugno 2010

Condannato il sindaco di Camerata
Quattro ipotesi di falso, 16 mesi

Il sindaco di Camerata Cornello, Gianfranco Lazzarini, e l'assessore Luigi Milesi, sono stati condannati rispettivamente a 16 mesi e a 6 mesi più il pagamento delle spese processuali. I due erano accusati di aver ceduto a titolo gratuito gli arredi dell'albergo Ostello dei Tasso, di proprietà del Comune, senza bandire una gara pubblica.

Alla fine, tra i 18 capi di imputazione, sono stati individuate 4 ipotesi di reato. La difesa ha già annunciato che ricorrerà in appello. Assoluzione dall'accusa di peculato.

Il pm, nella sua arringa, aveva sottolineato che il sindaco, seppur in buona fede, operava in palese violazione delle leggi, mentre la difesa aveva replicato dicendo che l'azione del sindaco era stata soltanto finalizzata a far risparmiare soldi all'Amministrazione perché una gara pubblica avrebbe significato un esborso di denaro e anche tempi lunghi.
 

m.sanfilippo

© riproduzione riservata