Domenica 20 Giugno 2010

Schianto con la Mini a Verdello
Tre morti, due giovani ferite

In cinque si sono schiantati contro un albero dopo essere finiti fuori strada: tre di loro sono morti, una ragazza è grave all'ospedale di Treviglio e un'altra è ai Riuniti con una frattura al femore. Terribile incidente nella mattinata di domenica 20 giugno sulla strada principale di Verdello, viale Papa Giovanni.

Tutto è successo intorno alle 7, quando i cinque stavano tornando da una festa di compleanno che si era svolta nella notte tra sabato e domenica prima in un'abitazione a Stezzano e successivamente nella discoteca «Capolinea» di Dalmine: la Mini Minor dove stavano viaggiando le cinque persone stava percorrendo la ex statale 42 da Levate in direzione del centro di Verdello. Il conducente, Luis Enrique Mercedes di 20 anni della Repubblica Domenicana e domiciliato a Verdello, all'altezza del Municipio - dove la strada fa una curva a sinistra - avrebbe perso il controllo della macchina, andando a schiantarsi contro due platani. La macchina si è poi ribaltata e due delle persone in auto sono state sbalzate fuori dall'abitacolo.

Nello schianto, oltre a Luis Enrique Mercedes, sono morte Suzana Caldas Dos Santos, 22 anni brasiliana residente a Nembro ma di fatto domiciliata a Salerno, e Iuana De La Rosa Severino, 60 anni della Repubblica Domenicana domiciliata a Verdello, nonna del conducente con cui viveva. È in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita, Diana Maria Bertocchi, 17 anni di Verdello, domiciliata a Bergamo in via Paleocapa: le condizioni molto critiche della ragazza sono migliorate nel corso delle ore e attualmente la giovane è ricoverata all'ospedale di Treviglio con numerosi traumi e fratture, ma non è in pericolo di vita. Venti giorni di prognosi, invece, per l'altra ragazza presente in macchina: Melany Severgnini, 17 anni di Milano e domiciliata a Verdello, è la fidanzata di Luis Enrique Mercedes (con cui viveva insieme alla nonna del ragazzo) ed è ricoverata ai Riuniti di Bergamo con una frattura al femore.

Sul posto la polizia stradale di Bergamo e Treviglio, oltre ai vigili del fuoco. Le salme delle due donne e del ragazzo si trovano al cimitero di Treviglio.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata