Venerdì 25 Giugno 2010

Con la maschera di Scream
rapina la Popolare a Ciserano

Decisamente ha deciso di non passare inosservato il rapinatore che ha assaltato la filiale di Ciserano della Ubi-Banca Popolare di Bergamo: è entrato nei locali dell'istituto di credito con la maschera di Scream, che gli nascondeva il viso, e con una tuta da lavoro arancione, modello Anas per intendersi.

Una volta dentro, ha estratto un coltellaccio da cucina e, minacciando i dipendenti, si è fatto consegnare i soldi che erano nella cassa. Poi - erano all'incirca le 10 di questa mattina, venerdì 25 giugno - ha riguadagnato l'uscita ed è fuggito a piedi lungo la circonvallazione Est, dirigendosi verso il centro. È comunque riuscito ad agguantare 2.500 euro.

Nella banca, che si trova in via Garibaldi, a quell'ora non c'erano clienti: secondo il racconto fatto dai dipendenti ai carabinieri - accorsi sul posto appena è stato dato l'allarme - il rapinatore era quasi certamente italiano. Un passante ha raccontato ai militari che il fuggitivo, mentre scappava a piedi, si è sollevato la maschera, probabilmente per vedere un po' meglio.

Non è escluso che abbia raggiunto un complice che lo attendeva in auto poco lontano. Su posto, per gli accertamenti, i carabineri di Zingonia e di Treviglio: le ricerche del rapinatore, scattate subito, per il momento non avrebbero dato esito.

r.clemente

© riproduzione riservata