Giovedì 01 Luglio 2010

Rapinatore si rifugia a Bergamo
ma i carabinieri lo scovano

I carabinieri di Vimercate hanno arrestato a Bergamo il secondo rapinatore che martedì 29 giugno aveva effettuato un colpo al supermercato Unes di Agrate. P. F., 43 anni, pregiudicato e nullafacente, era riuscito a far perdere le sue tracce ai carabinieri che lo avevano inseguito, scappando per campi e boscaglie fino a raggiungere la zona di Arcore.

Mercoledì mattina il quarantatreenne ha preso il treno per raggiungere a Bergamo un amico che gli avrebbe dato una mano, ma i militari dell'Arma erano a conoscenza di questa amicizia e dunque hanno atteso il pregiudicato davanti alla casa dell'amico in via Moroni.

Quando l'uomo è entrato nel palazzo, si sono messi in azione due marescialli in borghese che lo hanno bloccato. Il quarantatreenne, sorpreso, non ha opposto resistenza. Nel corso degli accertamenti era stato scoperto che il malvivente era evaso dagli arresti domiciliari allontanandosi da una comunità di Tirano (Sondrio).

In tasca aveva un coltello a serramanico e parte della refurtiva in contanti. L'uomo è stato condotto nel carcere di Monza, dove si trova anche il complice arrestato subito dopo la rapina.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata