Sabato 03 Luglio 2010

Niente auto e bar all'aperto
il giovedì sera in centro città

E giovedì sera si va tutti in centro. Dopo la sbornia (in tutti i sensi) dell'adunata degli alpini e la conseguente enfasi su Bergamo città da vivere by night, Palafrizzoni ha pronto il suo supplemento di movida estiva. In piccolo, ma è comunque un inizio.

Il via libera in Giunta è atteso per mercoledì prossimo, il debutto la settimana successiva: per due giovedì (tre se la cosa funziona) ci sarà la chiusura al traffico dell'area centrale, quella compresa tra le piazze Pontida e Santo Spirito, compreso viale Roma da Porta Nuova all'incrocio con le vie Tasca e Petrarca.

All'interno, animazione, spazi gioco per bambini, musicali per i giovani e ristorazione. Per i locali pubblici che hanno già tavolini e sedie all'esterno nessuna novità, gli altri potranno fare altrettanto: ma soprattutto sono previsti punti di ristorazione qua e là per il centro, modello Mercatanti per intenderci.

Tavolini, sedie, somministrazione cibi e bevande sono gli ingredienti di questo progetto d'estate in città. Come detto, si comincia giovedì 15 e si replica il 22, con opzione per chiusura il 29 se le cose saranno andate come negli auspici.

In prima battuta si era pensato di fare le cose molto più in grande, chiudendo al traffico anche viale Papa Giovanni XXIII, riproponendo in sostanza la situazione dell'adunata. L'ipotesi si è però rivelata difficilmente gestibile dal punto di vista della mobilità: da qui la decisione di ripiegare su un'area più circoscritta ma comunque collaudata, in un progetto che Palafrizzoni ha preparato di concerto con le associazioni di categoria.

L'orario di chiusura al traffico dovrebbe essere indicativamente tra le 20,30 e mezzanotte, ma per i dettagli occorrerà attendere la seduta di Giunta di mercoledì prossimo, l'ultima utile considerando che la settimana successiva si dovrebbe cominciare. Nel frattempo si cercherà di coinvolgere anche i negozi nell'apertura serale, sfruttando magari la coda dei saldi, ma l'adesione al momento è tutt'altro che scontata.

Tra le altre cose, nell'ultima seduta di Giunta, sarebbe circolata anche un'altra ipotesi: quella di collocare due piscine in via XX Settembre (zona colonne di prato) e piazza Pontida, con tanto di spiaggia artificiale modello Senna a Parigi. E ancora, spazi ristoro e una tensostruttura-ristorante lungo la via.

Una sorta di Bergamo beach da far funzionare nei fine-settimana, dal giovedì alla domenica. L'ipotesi però pare avere lasciato fredda (eufemisticamente...) la quasi totalità della Giunta: per il momento si incomincia dai giovedì sotto le stelle, poi si vedrà.
 Dino Nikpalj

m.sanfilippo

© riproduzione riservata