Domenica 11 Luglio 2010

Schianto contromano, denuncia
per l'incidente mortale a Seriate

Avrebbe percorso quasi un chilometro contromano l'automobilista sessantaquatterenne di Settimo Milanese che venerdì 9 luglio a Seriate, sull'asse interurbano, ha provocato un incidente stradale costato la vita a un motociclista di Trescore, Gianluigi Merisio di 45 anni.

Alcuni testimoni sentiti dalla polizia locale, infatti, avrebbero raccontato di aver schivato l'auto contromano lungo l'asse interurbano molto prima dell'uscita che porta al centro commerciale Leroy Merlin. Gli agenti, dunque, ipotizzano che l'automobilista sia uscito dall'autostrada al casello di Bergamo e che poi abbia imboccato l'asse interurbano in direzione Zanica prima di spostarsi, in un punto ancora da accertare, sulla carreggiata opposta.

L'uomo, M. B., sabato non era stato ancora ascoltato dalla polizia locale: era infatti ancora ricoverato all'ospedale di Seriate con prognosi riservata per le fratture e lo stato di choc. Venerdì, però, in una frammentaria conversazione avrebbe raccontato di solo essere uscito dall'autostrada A4 al casello di Bergamo e poi di aver imboccato la tangenziale, senza dare indicazioni precise su come sia finito contromano.

La polizia locale, mentre prosegue gli accertamenti, ha denunciato l'uomo per omicidio colposo e gli ha ritirato la patente. Gli agenti procederanno suoi confronti per la guida contromano, un'infrazione che comporta la sospensione della patente.

Sabato non erano ancora pronti i risultati delle analisi di laboratorio sui campioni di sangue prelevati all'automobilista: non è stato ancora possibile stabilire, dunque, se fosse in stato d'alterazione psicofisica dovuta all'assunzione di alcolici o farmaci, così come non è stato chiarito se possa essere stato colpito da un malore prima della manovra.

Sabato la salma di Gianluigi Merisio, che lascia la moglie e due figlie, è arrivata alla Casa del commiato di Trescore, in via Deledda 2, dove tante persone ieri si sono strette attorno ai familiari. Lunedì mattina alle 9,30 i funerali nella Parrocchiale.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata