Domenica 11 Luglio 2010

Boliviano di 28 anni annega
nel Serio ad Alzano Lombardo

Ancora un morto nei nostri fiumi. E ancora una volta la vittima è un giovane extracomunitario. Marco Rojas, boliviano di 28 anni, residente a Bergamo in via Carducci, domenica 11 luglio aveva scelto il fiume Serio, ad Alzano Lombardo, per rinfrescarsi con gli amici e la sua ragazza, ma un tuffo gli è stato fatale.

Il ventottenne aveva pranzato, nei pressi delle piscine, e verso le 16 aveva deciso di fare il bagno, si è tuffato nell'acqua, in quel punto profonda circa due metri, ma dopo un paio di bracciate deve essersi sentito male. Probabilmente a tradirlo è stata una congestione, fatto sta che - trascorsi circa 10 minuti - gli amici si sono allarmati non vedendoli più.

Il giovane boliviano era scomparso sott'acqua. Sono subito scattati i soccorsi, i suoi amici l'hanno cercato e, insieme a una guardia giurata, l'hanno individuato trascinandolo a riva. È stato tentato il massaggio cardiaco, la respirazione bocca a bocca, è intervenuta anche una dottoressa che ha provato a rianimarlo, ma dopo una ventina di minuti si è capito che ormai non c'era più nulla da fare. Sul posto anche i carabinieri di Alzano e l'ambulanza del 118.

La salma è stata composta nella camera mortuaria del cimitero di Alzano Lombardo. Marco Rojas, originario di Cochabamba, era in Italia da 4 anni ed era la prima volta che andava al fiume per godersi una giornata al fresco. Clandestino, attendeva di essere regolarizzato.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata