Lunedì 12 Luglio 2010

Estorsioni con la Bentley
Richieste del pm: 9 anni e 6 mesi

Il pm Maria Cristina Rota ha chiesto 9 anni e 6 mesi di reclusione sia per Pino Breviario, sia per Giancarlo Griggio, accusati di estorsione ai danni di un imprenditore di Grumello del Monte: un'estorsione, seconda l'accusa, cominciata con una richiesta di denaro recapitata su una Bentley, transitata per un rogo doloso alla ditta della presunta vittima (la «Emmegieffe - Tetti in legno») e sfociata nell'arresto dei due, finiti in manette il 12 dicembre del 2008 dopo aver intascato una delle tranche del denaro uscito dalle tasche della famiglia dell'imprenditore.

L'avvocato Adalberto Neri ha domandato, per la parte civile, una provvisionale di 86 mila euro in totale. L'avvocato di Griggio ha invocato invece l'assoluzione per l'estorsione in quanto non c'era tono minatorio, la derubricazione dell'incendio da doloso a colposo, mentre per quanto riguarda la minaccia con la pistola non ci sarebbe stato il riconoscimento dell'imputato.

Griggio ha reso inoltre dichiarazioni spontanee in cui ha ritrattato le accuse rivolte a suo tempo a Breviario che in realtà gli sarebbero state estorte dai carabinieri in un momento di grande stress e tensione.

L'udienza è stata rinviata al 17 settembre, quando parlerà il difensore di Breviario, l'avvocato Roberto Bruni. La sentenza è attesa per quel giorno.













m.sanfilippo

© riproduzione riservata