Mercoledì 14 Luglio 2010

Bergamo, ai funerali di Edmondo Aber
folla commossa e gli amici di sempre

Alcune centinaia di persone hanno dato l'estremo saluto, mercoledì mattina nella chiesa parrocchiale di Monterosso, a Edmondo Aber, il motociclista bergamasco che ha perso la vita sabato scorso in Val di Non, precipitando in un dirupo dopo aver urtato con la moto un guardrail ed essere stato sbalzato di sella. Una fatalità che ha reso ancor più commovente e partecipato l'estremo saluto.

Di carattere molto cordiale e socievole, grande sportivo, Edmondo Aber era contitolare da circa quindici anni del negozio di articoli per ufficio “New Point” di via San Francesco, nel centro cittadino. Da sette anni Edmondo Aber risiedeva con la moglie a Ponteranica, ma aveva trascorso molti anni della sua vita nel quartiere di Monterosso, dove continuava a conservare amicizie.

Per questo i funerali sono stati celebrati nel quartiere cittadino. Ha officiato la cerimonia il parroco di Monterosso, don Remo Luiselli, che ha ricordato la figura di Edmondo, la sua grande vitalità, il suo senso dell'amicizia e della solidarietà, esprimendo parole di conforto e di fede per i parenti, la mamma Irene, la moglie Lilli, i fratelli Stefano e Marina, i nipoti. La salma di Edmondo sarà cremata nel cimitero di Bergamo.

R. V.

a.ceresoli

© riproduzione riservata