Lunedì 19 Luglio 2010

I ritardi della variante di Zogno
Interpellanza di Pd e di Bettoni

È stata depositata lunedì in Regione l'interrogazione annunciata nei giorni scorsi e firmata dai consiglieri regionali del PD eletti in provincia di Bergamo Maurizio Martina e Mario Barboni.

Tre le domande poste dal PD all'assessore alla mobilità e alle infrastrutture Raffaele Cattaneo: se la variante di Zogno non rientra più nelle priorità di Regione Lombardia per la Provincia di Bergamo; per quale motivo sono stati disattesi tutti gli impegni e accordi sottoscritti; se la Regione non ritiene opportuno garantire le risorse necessarie per l'esecuzione del progetto.

«L'ipotesi che i tagli della manovra voluta dal Governo si abbattano innanzitutto sulla variante di Zogno – spiegano Martina e Barboni - va assolutamente scongiurata. Da anni il territorio interessato aspetta la concretizzazione di questa infrastruttura essenziale. Il Pirellone non può solo prendere atto del “rischio” del taglio ai finanziamenti già allocati per questi lavori. Chiediamo alla Giunta di impegnarsi affinché siano comunque garantite le risorse necessarie in virtù del fatto che la Variante di Zogno è da anni ritenuta un'opera essenziale per il rilancio dell'intera Valle Brembana e non può certo essere la prima vittima della scure di tagli che si è abbattuta sul territorio a causa delle scelte operate dal Governo Berlusconi. È dunque anche una questione di priorità nel finanziamento regionale delle opere. Per questo abbiamo presentato un'interrogazione urgente all'Assessore regionale alle infrastrutture Raffaele Cattaneo e siamo anche pronti a presentare uno specifico emendamento al bilancio di Regione Lombardia in occasione della discussione sull'assestamento di bilancio del Pirellone prevista proprio per la prossima settimana».

Anche Il consigliere regionale bergamasco dell'Unione di Centro, Valerio Bettoni, ha presentato lunedì mattina un'interpellanza alla Giunta Regionale per conoscere «se corrisponde al vero la notizia della cancellazione del finanziamento per la realizzazione della variante di Zogno in provincia di Bergamo e per sapere quali iniziative intenda assumere Regione Lombardia per mantenere il finanziamento per la realizzazione dell'importantissima opera inserita nel Piano infrastrutturale regionale, in conformità agli impegni in precedenza assunti».

a.ceresoli

© riproduzione riservata