Venerdì 23 Luglio 2010

Bergamo, «Qui l'Arte è di Casa»
Un piano per riqualificare la città

«Qui l'Arte è di Casa». Così si chiama l'iniziativa del Comune di Bergamo, in collaborazione con la Gamec, che ha come obiettivo la riqualificazione architettonica e artistica di aree della città in cui sono presenti manufatti di edilizia popolare. L'iniziativa prevede l'istituzione di un bando di gara internazionale per 6 interventi di architettura urbana, affidati ad altrettanti artisti di età compresa tra 25 e 45 anni.

Le aree interessate dai progetti di riqualificazione sono: via Ruggeri da Stabello, via Rota/via Bellini, via Promessi Sposi, via Morini/Guerrazzi, Piazza Aquileia e via della Zanella. il bando verrà pubblicato in settembre e le domande di partecipazione dovranno pervenire entro 30 giorni. Quindi si passeranno al vaglio degli elaborati da parte della giuria e successivamente si assegneranno gli incarichi. Il tempo di ultimazione di tutti i lavori è previsto per la seconda metà del 2012. Il costo di «Aui l'Arte è di Casa» è complessivamente di 240mila euro, 40mila euro per ogni specifico intervento. L'iniziativa è stata presentata oggi 23 luglio presso il Comune di Bergamo dagli assessori Tommaso D'Alia, Edilizia privata, e Claudia Sartirani, Cultura.

t.mirabile

© riproduzione riservata