Martedì 27 Luglio 2010

Tre francesi rischiano di annegare
Studente di Paladina ne salva una

Doveva essere un tranquillo pomeriggio di vacanza in compagnia della propria ragazza sulla spiaggia della Marinedda all'Isola Rossa nel nord della Sardegna. Invece Jacopo Nicoli, 21 anni di Paladina, sabato scorso, tra le 17.30 e le 19, ha rischiato di annegare per aver raggiunto a nuoto tre ragazze francesi che la mareggiata stava allontanando malgrado i loro sforzi di riguadagnare la riva.

Il ragazzo quando ha notato che Elena, Charlotte e Matilde (questi i nomi delle tre francesi) erano in difficoltà ad affrontare la risacca non ci ha pensato due volte. Ha lasciato la fidanzata sul limitare della spiaggia. Si è tuffato verso le giovani per tentare di riportarle indietro scongiurando così il peggio. Un gesto di grande altruismo che poteva finire in tragedia. Dopo un'ora e mezza in mare a lottare con onde alte cinque metri Jacopo, che teneva sulle spalle la più piccola delle ragazze (Elena di 14 anni esausta dallo sforzo di tenersi a galla), è stato tratto in salvo da un gruppo di bagnini accorsi sulle loro tavole da surf.

“Ho pensato davvero di annegare. E' stata un'esperienza terribile che non mi è mai capitato di affrontare – precisa il giovane studente – Le ragazze francesi non ce la facevano più a tenersi su. Gambe e braccia non rispondevano dopo tanti minuti in acqua. La più piccola era sulla mia spalla e le onde costantemente ci mandavano sotto. Abbiamo bevuto molto e quel che è peggio era che non riuscivamo a strappare un solo metro per avvicinarci a riva”.

Leggi di più su L'Eco in edicola martedì 27 luglio

e.roncalli

© riproduzione riservata