Mercoledì 28 Luglio 2010

Bedulita, bimba cade in piscina
Artigiano interviene e la salva

Quando ha visto la piccola di 8 anni annaspare nella piscina e perdere conoscenza, non ci ha pensato due volte. Dopo averla sdraiata a bordo piscina, le ha praticato con successo un massaggio cardiaco riuscendo a rianimarla. Pochi minuti di grande spavento, ma fortunatamente conclusi con un lieto fine, quelli vissuti da Donato Mele, titolare della omonima impresa di pulizie di Capizzone, chiamato il 3 luglio scorso per un intervento di manutenzione in una residenza privata di Bedulita.

«Quando ho visto la bambina in pericolo di vita - racconta ancora emozionato Mele - ho abbandonato gli attrezzi e sono corso a salvarla, grazie alle tecniche di pronto soccorso apprese frequentando un corso organizzato dall'Associazione Artigiani di Bergamo. Non avrei mai pensato di compiere un gesto così, di esserne capace. Ma quando la bimba si è ripresa è stata davvero una grande gioia».

Sul luogo è quindi intervenuto l'elisoccorso del 118 che ha trasportato la piccola in ospedale per alcuni controlli. «il personale sanitario - aggiunge Mele - mi ha spiegato che grazie al mio intervento si è potuto evitare il peggio, la cosa mi ha enormenmente gratificato».

t.mirabile

© riproduzione riservata