Studenti, una libreria dell'usato
per combattere i rincari dei testi

Studenti, una libreria dell'usato per combattere i rincari dei testi

Una libreria dell'usato per combattere i continui rincari dei testi scolastici: l'iniziativa è degli studenti, che la gestiranno direttamente e senza intermediari, e ha preso il via a Bergamo con l'apertura di un punto vendita in via Borgo Santa Caterina 60. Gli spazi sono stati messi a disposizione all'interno di Toolbox, gli ambienti creati dalla Cgil di Bergamo proprio per i giovani.

L'iniziativa invece è degli studenti del Dsas (Dagli studenti agli studenti), una nuova realtà di aggregazione giovanile, in collaborazione con i ragazzi del Movimento studentesco di Bergamo.

L'idea è semplice: si comprano i vecchi libri dagli studenti che non li utilizzano più e si rivendono a chi ne ha bisogno per l'anno scolastico. Al venditore viene riconosciuto il 40 per cento del prezzo di copertina, all'acquirente si fa pagare il 50 per cento. Il 10 per cento raccolto come «profitto» dalla libreria dell'usato autogestita verrà utilizzato per organizzare un progetto per i giovani.

I libri che verranno acquistati e venduti sono quelli di tutte le scuole superiori di Bergamo e della provincia: le operazioni di raccolta e acquisto sono già iniziate, subito dopo potrà cominciare la vendita.

La libreria dell'usato è aperta da martedì a giovedì dalle 15 alle 20, il venerdì e il sabato dalle 15 alle 23.

© RIPRODUZIONE RISERVATA