Mercoledì 29 Settembre 2010

Assurdo: passa da E.On a Eni
e non riceve bollette da 18 mesi

Come Adiconsum Bergamo ha già denunciato più volte, nel caos delle forniture elettriche e del gas, non ci sono solo quelli che ricevono bollette pazze: spesso, capitano casi di consumatori che vogliono pagare regolarmente, ma non ricevono per molto tempo le relative fatture!

È il caso di Andrea Vailati Facchini, di Albano Sant'Alessandro, che nel gennaio 2009 decise di cambiare gestore del gas, passando da E.On Energia a Eni. Compilò il modulo on-line e restò in attesa del passaggio. Nel marzo di quell'anno, ricevette una lettera da Eni con la quale l'Azienda confermava l'accettazione del contratto e quindi il passaggio a Eni con assegnazione del codice cliente 800031307062.

Ma dopo aver pagato un'ultima fattura E-On non ha ricevuto più nulla! Tra l'altro questa fattura E-On non è conclusiva del contratto. Anzi, all'inizio, da diverse chiamate ai call center delle due società, risultava che il suo contatore era attivo sia per E.On che per ENI!

«Siamo intervenuti - racconta Eddy Locati, segretario di Adiconsum Bergamo -, abbiamo chiarito per telefono che è cliente ENI, anche se E-On non ha mai comunicato la chiusura del contratto precedente, ma incredibile, incredibile, ancora oggi, dopo 18 mesi, nonostante le rassicurazioni del call center, le bollette non arrivano!».
 
«Da sottolineare che, sia Eni che E-On, non hanno mai risposto alle nostre lettere! Nel frattempo l'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas, il 25 maggio di quest'anno, ha avviato un procedimento per l'adozione di provvedimenti nei confronti di Eni, proprio per violazioni in materia di fatturazione di conguagli tariffari».

«Resta il fatto che il cosiddetto "mercato libero" dell'energia, continua a mostrare limiti inaccettabili e il consumatore interessato rimane in attesa di bollette, a questo punto di conguaglio, che inevitabilmente saranno molto elevate».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata