Venerdì 01 Ottobre 2010

Attacco alla Cisl, Confcooperative:
«Un grave atto di intolleranza»

Piena solidarietà alla Cisl di Bergamo, per gli episodi di intolleranza subìti durante la manifestazione sindacale della Fiom-Cgil, arriva anche dalla Confcooperative Bergamo che condanna i fatti accaduti a Treviglio durante la manifestazione alla Same Deutz-Fahr.

«Un grave atto di intolleranza - ha affermato il presidente di Confcooperative Bergamo, Sergio Bonetti, - che pregiudica il dialogo fra le sigle sindacali in un momento di crisi dove indirizzare la protesta di un sindacato contro un altro sindacato indebolisce i lavoratori e crea divisioni».

Secondo la centrale cooperativa bergamasca la protesta violenta non risolve nessun problema e anzi accentua gli attriti portando gli scioperanti in una situazione esasperata che non permette ulteriori passi in avanti. «Riteniamo sia intangibile in una democrazia compiuta - aggiunge Bonetti - esprimere le proprie idee nelle forme e nei luoghi di lavoro e di partecipazione usando la forza delle proprie opinioni e dei valori e non quella dell'aggressione. Ci auguriamo che l'interesse delle parti ritorni presto a recuperare un clima di confronto basato sulla capacità di dialogo per il bene dei lavoratori».

r.clemente

© riproduzione riservata