Sabato 02 Ottobre 2010

Anna e la scelta controcorrente
A 28 anni nelle Clarisse

Anna è una bella ragazza, vivace, impegnata negli scout e in oratorio. Ha conseguito gli studi classici con successo (il diploma al liceo Sarpi, la laurea con il massimo dei voti in Antichità classiche e orientali all'Università di Pavia), catalogando codici manoscritti greci anche per la biblioteca Mai. Ma sono la visita ad Assisi e le esperienze spirituali nella terra di San Francesco a cambiarle la vita. Domenica 3 ottobre, giorno del suo ventottesimo compleanno, per Anna Cornolti di Villa di Serio ci sarà la vestizione nell'ordine delle Clarisse nel monastero di Santa Lucia a Foligno.

Per la cerimonia la raggiungeranno la famiglia (il papà Franco è ex sindaco del Comune seriano, ora capogruppo del Pd in Consiglio provinciale), don Corrado Signori, curato della parrocchia di Villa di Serio, don Mario Della Giovanna, suo padre spirituale, e i padri francescani del convento di Santa Maria degli Angeli di Assisi. Dopo aver frequentato l'Istituto superiore di Scienze religiose di Bergamo, nel settembre 2008, Anna ha deciso di seguire la scelta della clausura, ed è stata ammessa al probandato nel monastero di Santa Lucia. Dopo la cerimonia di domenica, inizierà il cammino di noviziato, al termine del quale potrà prendere i primi voti.

Una scelta sicuramente coraggiosa e controcorrente, che non ha mancato di stupire anche chi le è sempre stato vicino. «Quando Anna è entrata in monastero, due anni fa – racconta il papà Franco – certo il colpo è stato grosso, di gioia ma anche di grande pathos. Anna si è spogliata di tutto (l'orologio, il cellulare, le scarpe, il borsellino) per seguire le sorelle povere di Santa Chiara e vivere esclusivamente della Provvidenza di Dio. Un'emozione che per noi si ripeterà sicuramente anche domani, quando Anna confermerà la sua volontà, dopo tanta preparazione».

Per conoscere tutta la storia di Anna leggi L'Eco di Bergamo del 2 ottobre

fa.tinaglia

© riproduzione riservata