Lunedì 11 Ottobre 2010

«Il tram delle valli non regge
l'impatto dei "grandi" eventi»

Il servizio del tram delle valli non regge l'impatto dei piccoli e grandi eventi che vengono organizzati in città, e va in affanno. È l'opinione della nostra lettrice Tullina che, domenica 10 ottobre, ha pensato di lasciare a casa l'auto e di scegliere il tram per raggiungere Bergamo per andare a vedere i Mercatanti. Nella sua lettera il racconto dell'avventura.

«Buon giorno. Ho usato la Teb nei giorni della festa degli Alpini. Primo grande evento che il trenino affrontava, dimostrando tutta la sua giustificabile inesperienza e impreparazione, ma evidenziando nel contempo tanta buona volonta con l'immissione sulla rete di tutti i suoi mezzi.

Ho utlizzato fioduciosa domenica pomeriggio il trenino per recarmi con la famiglia alla manifestazione i Mercatanti, dove la quantità di gente coinvolta non era assolutamente paragonabile all'evento di cui sopra.

Devo dire che la Teb non ha fatto tesoro della precedente esperienza. Ometto la tragedia dell'andata alle 14.30 da Alzano, con l'autista concitato che invitava la gente sulle pensiline ad aspettare il treno successivo...

Il ritorno da Bergamo alle 18.00 è stato epocale. Saliti sul trenino già pieno, abbiamo atteso in piedi e stipati come sardine 23 minuti prima di partire.

E' evidente che non c'è raccordo tra la gestione Teb e la città di Bergamo per supportare certi eventi. C'è spazio per un miglioramento....

Speriamo per Santa Lucia.
Cordiali saluti».
Tullia Pianton

r.clemente

© riproduzione riservata