Lunedì 11 Ottobre 2010

Martina su crisi del settore legno
«Serve una strategia provinciale»

Interviene sulla situazione di crisi dell'industria del legno nella Bassa Bergamasca il segretario regionale del Pd, Maurizio Martina. «Il manifestarsi della crisi impone un'attenzione particolare per lo specifico tessuto produttivo sottoposto a una duplice contrazione dovuta al blocco della domanda interna e a un affievolimento dell'export. La situazione si è ulteriormente complicata in ragione di una frantumazione eccessiva delle realtà produttive e dalla scadenza, entro l'anno, degli ammortizzatori sociali».

In Regione, aggiunge Martina, «il Pd sta già ponendo la questione della necessità di estendere a tutto il 2011 gli ammortizzatori sociali, estendendone l'applicazione anche a settori oggi non coperti. Per la specifica situazione del settore legno, si rendono necessari più interventi. Da un lato l'avvio a livello provinciale di un confronto fra le parti sociali al fine di rilanciare il consorzio del mobile d'arte il quale, pur non essendo un distretto, può configurarsi come un aggregazione d'imprese capace di fare sistema per meglio competere a livello internazionale, utilizzando allo scopo possibili risorse regionali o Europee».

Dall'altro, conclude l'esponente del Pd, «portare all'attenzione degli assessori regionali competenti per Industria e Lavoro le questioni riguardanti il sostegno alle imprese di qualità, perché si indirizzino le risorse a disposizione in questa direzione, e si eviti la dispersione di professionalità basate su conoscenze accumulate negli anni puntando su corsi e dote formazione».

t.mirabile

© riproduzione riservata