Venerdì 22 Ottobre 2010

Dopo la Lollo arriva Bettarini:
a processo per diffamazione

Dopo Gina Lollobrigida, arrivata mercoledì nella nostra città, il Tribunale di Bergamo ospita un altro personaggio celebre: nelle aule è comparso infatti l'ex calciatore Stefano Bettarini, che deve rispondere dell'accusa di diffamazione. Colpa di una frase incauta nell'ambito di un'intervista ad aprile del 2008: ora l'ex calciatore Stefano Bettarini si trova a dover comparire nella scomoda veste di imputato a Bergamo. L'udienza è stata però rinviata.

L'accusa è quella di diffamazione a mezzo stampa ai danni di Nancy Comelli, ex valletta di Mike Bongiorno. A rinviarlo a giudizio è stato il giudice dell'udienza preliminare Alberto Viti, e alla sbarra con lui compariranno anche Luciano Regolo, nella sua veste di direttore di Novella 2000, dove l'intervista è comparsa il 20 aprile 2008, e la giornalista Bice Biagi.

Nel mirino della Comelli era finita in particolare una frase dell'intervista, che l'aveva spinta alla querela: «Basta con le morte di fama» aveva dichiarato Bettarini, facendo riferimento alle ragazze che avrebbero flirtato con lui solo per avere, appunto, un po' di fama.

All'origine della questione i cinque giorni che i due avevano passato alle Maldive nel 2006: l'inizio (subito chiuso) di una storia seria secondo quanto lasciato intendere da lei in alcune interviste successive, una semplice vacanza tra amici e nulla più secondo lui. Ora la parola passa al processo.

r.clemente

© riproduzione riservata