Gomme da neve obbligatorie
Milano ci ripensa, verso il rinvio

Il presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, deciderà a breve sull'obbligo delle catene da neve. Podestà si riserva la decisone finale entro le prossime ore anche se il ritiro tout court dell'ordinanza sarebbe soluzione assai complicata.

Gomme da neve obbligatorie Milano ci ripensa, verso il rinvio

Il presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, deciderà a breve sull'obbligo delle catene da neve. Le proteste degli automobilisti e quelle dei sindaci, le file dai gommisti e i malumori interni nella stessa maggioranza di centrodestra hanno creato un vero e proprio caso attorno a questa vicenda e l'ordinanza, già firmata, che imporrà da lunedì 15 novembre di circolare sulle strade provinciali con gomme invernali o con catene a bordo è a forte rischio.

Giovedì la voce s'era fatta insistente: Palazzo Isimbardi è pronto a ritirare l'ordinanza. Rumors rimasti poi senza conferma. Podestà si riserva la decisone finale entro le prossime ore. Anche perché il ritiro tout court dell'ordinanza sarebbe soluzione assai complicata: ci sarebbe da fare i conti con la rivolta dei tantissimi automobilisti che gomme e catene le hanno già comprate.

Dipenderà poi dalla mappa, dalle decisioni cioè delle altre province lombarde. Varese alla fine s'è adeguata e così farà Como. Un no secco è arrivato invece da Monza e da Bergamo.

Intanto però, salvo contrordini dell'ultima ora, per i forzati dell'auto rimangono dieci giorni per mettersi in regola. Nelle officine è sold-out. Per cambiare le gomme il tempo d'attesa medio ha raggiunto i venti giorni. Le liste s'allungano, mentre gli stock in officina vanno esaurendosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA