Venerdì 17 Dicembre 2010

Feriti dopo essere stati speronati
due carabinieri arrestano il ladro

Anche se feriti in modo abbastanza serio - dopo che la loro auto era stata speronata dal furgone dei ladri - i due carabinieri sono comunque riusciti a bloccare il ladro che aveva appena messo a segno una spaccata e lo hanno arrestato. È successo a Chiuduno.

Erano all'incirca le 4 della notte fra giovedì e venerdì quando i complici, almeno due o tre secondo il racconto dei testimoni, hanno preso di mira il negozio di abbigliamento Loft di via Battisti a Chiuduno. Con un paletto per lavori stradali hanno rotto la vetrina e si sono impossessati di circa 250 capi di abbigliamento firmati, per un valore di 77 mila euro.

Poi sono scappati: ma una persona di passaggio aveva nel frattempo dato l'allarme, e i carabinieri hanno intercettato i fuggitivi a Bolgare. Ne è scaturito un inseguimento: l'auto con gli altri complici è riuscita a dileguarsi, mentre l'autista del furgone sul quale era stato caricato il bottino - un serbo di 41 anni - nel tentativo di scappare ha speronato la Stilo dei carabinieri di Trescore e Calcinate.

I militari, feriti, sono comunque riusciti a bloccare il ladro, che nello schianto si è anche rotto l'omero. I carabinieri sono finiti entrambi in ospedale: uno guarirà in una quindicina di giorni, il secondo invece ne avrà per più di un mese.

Per il 41enne le accuse sono pesanti: furto aggravato, guida senza patente, resistenza e lesioni aggravate, ricettazione, porto di arnesi da scasso e di un coltello. Ora è in ospedale, piantonato perché non possa fuggire.

r.clemente

© riproduzione riservata