Mercoledì 19 Gennaio 2011

Arrestato seriatese sospettato
di aver rapinato una farmacia

La squadra volante della questura martedì 18 gennaio ha fermato e trasferito in carcere con l'accusa di rapina un pregiudicato seriatese del 1962 sospettato di essere l'autore del colpo alla farmacia Terni di piazza Dante a Bergamo lunedì 17.

Martedì mattina il responsabile del supermercato Carrefour di Borgo Palazzo ha chiamato la polizia dicendo di aver visto un uomo che il giorno prima aveva probabilmente fatto sparire un televisore dal supermercato. Le forze dell'ordine hanno individuato verso le 10 il presunto malvivente nella zona del Sert: con sé aveva 40 euro in monetine e un paio di guanti.

Nel corso della perquisizione nella casa di Seriate del 48enne, che ha molti precedenti per reati contro il patrimonio, la polizia ha trovato indumenti e un passamontagna che, come i guanti, il bandito avrebbe utilizzato per la rapina. Almeno secondo le testimonianze. È così scattato il fermo. L'uomo è anche indagato per la rapina al supermercato.

Lunedì il bottino alla farmacia Terni era stato di meno di 100 euro. Il rapinatore - descritto come alto, robusto, di nazionalità italiana e forse tossicodipendente - aveva agito da solo ed era entrato con il volto parzialmente travisato e con indosso un cappotto verde.

Nell'avvicinarsi al bancone aveva estratto un taglierino e aveva aggirato il farmacista, minacciandolo. Quindi aveva prelevato dalla cassa i pochi soldi in contanti che c'erano in quel momento, quasi 100 euro, ed era fuggito a piedi.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata