Giovedì 20 Gennaio 2011

Borsa sospetta all'Agenzia Entrate
A Zogno arrivano gli artificieri

L'Agenzia delle Entrate di Zogno è stata chiusa verso le 9,30 di giovedì 20 gennaio dopo il rinvenimento di una valigetta sospetta. Sono intervenuti gli artificieri e l'hanno fatta brillare, ma era di un commercialista della zona che l'aveva dimenticata.

La valigetta 24ore di colore nero era seminascosta in un angolo degli uffici ed era lì da 2-3 giorni. Anche via Roma è stata parzialmente chiusa al traffico. I veicoli hanno viaggiato a rilento e attorno alla zona si sono riversate numerose persone, più che altro curiose di conoscere quanto accaduto.

Sul posto i carabinieri della caserma di Zogno e agenti della Polizia che hanno fatto sgomberare gli uffici, il parcheggio antistante e la sede di alcune associazioni in qual momento in attività.

Verso le 11,30 gli artificieri della plizia di Stato hanno imbrigliato in un contenitore speciale la valigetta e l'hanno fatta esplodere, ma poi è stato constatato che all'interno si trovavano soltanto documenti cartacei ormai ridotti in frantumi, da quali è stato possibile risalire al proprietario.

e.roncalli

© riproduzione riservata