Martedì 01 Febbraio 2011

Romano, rette più care del 30%
per le materne Olivari e Mottini

Saranno più care da settembre 2011le rette di frequenza delle scuole materne non statali Olivari e Mottini di Romano, gestite dalle fondazioni omonime. Le rette aumenteranno del 30% rispetto a quelle oggi in vigore per contribuire a fare quadrare i bilanci delle due scuole.

L'Olivari e la Mottini sono due istituzioni d'ispirazione cattolica da sempre presenti nel panorama educativo della città. Gli aumenti delle rette sono consequenziali al taglio del contributo annuale del Comune pari a 200 mila euro. Il numero di gennaio del notiziario interparrocchiale di Romano annuncia che: «Il taglio dei contributi, senza preavviso, mette in grosse difficoltà le fondazioni Olivari e Mottini che per la gestione in corso si vedono mancare nel 2010 una grossa entrata».

Così a fronte delle attuali rette di 96 e 104 euro mensili si arriverà a 125 e a 135 euro mensili, in base alla certificazione Isee della famiglia, con l'introduzione di un terzo scaglione a 150 euro mensili per i redditi più alti o per chi non vorrà presentare la documentazione Isee. Le rette delle due scuole materne erano ferme da una decina di anni, mentre il contributo comunale era stato istituito nel 1975 dall'allora sindaco Giuseppe Longhi.

Nei consigli di amministrazione delle due fondazioni siedono rappresentanti nominati dal sindaco e i parroci pro tempore di Romano che sono membri di diritto. Sono 336 i bambini che oggi frequentano a Romano le due scuole materne non statali. L'Olivari conta sette sezioni con 196 bambini, la Mottini 5 sezioni con 140 bambini.

e.roncalli

© riproduzione riservata