Martedì 15 Febbraio 2011

Effettobibbia, 11 appuntamenti
per conoscere il Libro dei libri

«Bibbia e giustizia» sarà il tema di Effettobibbia 2011, che prenderà il via sabato per concludersi il 5 marzo. Giunta alla quarta edizione, l'iniziativa viene proposta dal Comitato per la cultura biblica, che è espressione di centri culturali (Grazie, Protestante, San Bartolomeo, Fondazione Serughetti La Porta), Civica Biblioteca Mai, libreria Buona Stampa, Museo Bernareggi, Ufficio diocesano per l'apostolato biblico e associazionismo (Acli, Gruppi biblici).

L'obiettivo è di diffondere la conoscenza e l'amore al Libro per eccellenza. Effettobibbia 2011 è stata presentata in una conferenza stampa in Sala Riccardi del Teatro Donizetti.

«La Bibbia ha sempre un grande effetto — ha esordito Claudia Sartirani, assessore comunale alla Cultura —. Non è necessario essere cattolici per sapere che la Bibbia è il Libro dei libri, Libro antico ma sempre nuovo, fondamento della cultura occidentale. E il tema della giustizia, scelto quest'anno, è centrale nel momento storico attuale».

 «Effettobibbia è diventato un appuntamento fisso nell'offerta culturale della città — ha aggiunto Luciano Zappella, presidente del Comitato —. Senza Bibbia saremmo più poveri. Attraverso letteratura, arte, filosofia, cinema, pensiero giuridico, noi viviamo nella Bibbia, che è un testo che sempre conquista. Sta qui il punto di partenza dell'iniziativa».

Il ciclo di undici letture, con tracce diverse e alcune anche con immagini, inizierà domenica e si snoderà in dieci località, soprattutto in chiese: Colere, Presezzo, Palazzago, Pognano, Albino, Grumello del Monte, Foppenico di Calolziocorte, Seriate (due appuntamenti), Mozzo, Centro culturale Alle Grazie a Bergamo.

La partecipazione a tutte le manifestazioni è libera e gratuita grazie a diversi sponsor. Per informazioni: Matteo Zambetti (cell. 347-2205749), [email protected], www.effettobibbia.it.

r.clemente

© riproduzione riservata