Giovedì 17 Febbraio 2011

Brebemi, tutte le info

La Brebemi, autostrada Brescia-Bergamo-Milano, è un'infrastruttura da 61,2 chilometri progettata per costituire un collegamento fra i capoluoghi alternativo all'Autostrada A4. Secondo le stime, l'entrata in funzione di questa infrastruttura permetterà un risparmio di ore (che oggi gli automobilisti e i trasportatori trascorrono in coda o facendo i conti con rallentamenti) pari a qualcosa come 6,8 milioni. I benefici, grazie al miglioramento della viabilità, sono stati quantificati anche a livello economico: la società sul suo sito web parla di 382 milioni di euro di incremento nel Prodotto interno lordo.

L'infrastruttura è in costruzione e si stima possa entrare in funzione per l'inizio del 2013: nella Bergamasca si lavora a pieno ritmo e il territorio della nostra provincia interessato dal passaggio dell'arteria si estende per 26 chilometri lineari. Ma dove passerà Brebemi? I Comuni coinvolti nel tracciato sono Calcio, Covo, Antegnate, Fara Olivana, Fornovo San Giovanni, Bariano, Caravaggio, Treviglio, Calvenzano e Casirate d'Adda. Considerando lo sviluppo dell'opera da est a ovest, l'imbocco della Brebemi si situerà nei pressi della tangenziale sud di Brescia.

L'arteria non avrà carattere prettamente autostradale fino alla barriera di esazione di Castrezzato, nella quale si può individuare la porta d'accesso all'autostrada propriamente detta. La Brebemi, nel suo tratto a pedaggio, avrà sei svincoli di uscita, uno sviluppo di 42 chilometri, tre viadotti (sui fiumi Oglio, Serio e Adda) e una galleria (per il Canale della Muzza) e confluirà poi nella Tem, la tangenziale est esterna di Milano, anch'essa in fase di realizzazione. È inoltre prevista la costruzione di un raccordo con Pedemontana.

I caselli nella Bergamasca saranno cinque: Calcio-Antegnate, Fara Olivana-Romano di Lombardia, Bariano, Caravaggio-Treviglio est, Treviglio ovest-Casirate d'Adda. Due le coppie di aree di servizio: Caravaggio e Chiari, in entrambe le corsie. Il centro di manutenzione sarà a Fara Olivana.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata