Lunedì 21 Febbraio 2011

Bergamo, scatta il compostaggio
Composter e kit costano 12 euro

Aprica Spa, la società che gestisce il servizio di igiene urbana a Bergamo, ha avviato nei giorni scorsi, in collaborazione con l'Assessorato all'ambiente del Comune di Bergamo e con la cooperativa Coopimpronta il primo Centro di compostaggio della città.

Coopimpronta è una cooperativa sociale che gestisce, avvalendosi delle prestazioni di personale svantaggiato, l'orto sociale di via Tre Armi, in città alta. All'interno dell'orto sono stati posizionati due composter corredati da un pannello che ne evidenzia la presenza e ne descrive le principali caratteristiche.

È un primo intervento, concordato con l'Amministrazione comunale, per informare e sensibilizzare i cittadini bergamaschi, sulla possibilità di ridurre la produzione dei rifiuti riciclando in proprio, mediante il composter, gli scarti di cucina e del giardino. Gli scarti organici costituiscono circa 1/3 dei rifiuti prodotti da ogni famiglia.

Il composter è un contenitore in cui si possono mettere questi rifiuti, che mediante un processo di decomposizione, in pochi mesi si trasformano in ottimo terriccio ammendante utilizzabile per la coltivazione del giardino e dell'orto di casa.

Per chi intendesse acquistarlo si segnala che il composter è in vendita, con un kit completo anche di attivatore, presso gli uffici della sede Aprica di Bergamo, in via Moroni 337, al prezzo promozionale di 12 euro.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata