Domenica 27 Febbraio 2011

Brembate Sopra si ferma
Carnevale e partite sospese

La notizia è sulla bocca di tutti a Brembate Sopra. In chiesa, nei bar, nelle strade, in oratorio. «Abbiamo vissuto tre mesi da incubo - dice una ragazza - ma Yara ci ha dato tanto». E non sono frasi buttate lì: «Brembate Sopra è cambiata, ci siamo riscoperti più vicini, più attenti gli uni con gli altri. Certo, la paura è tanta, i genitori ora accompagnano i propri figli fino alla porta, ma seguono con lo sguardo anche quelli degli altri. So di una ragazza che ha ripreso a suonare, in chiesa, solo per Yara. Tanti hanno cambiato il loro modo di vivere».

Fuori dall'oratorio c'è una fila di motorini, una decina. Un gruppo di ragazzi parla fitto fitto, sanno già che chiederai di Yara. «È una notizia tremenda, l'abbiamo appresa dalla tv – rispondono –, poi ci siamo messi in contatto tra di noi su Facebook, dandoci appuntamento qui. Ora devono solo prendere il colpevole».

Oggi gli operai del Comune hanno tolto le transenne messe sullo spartitraffico del viale che porta alla parrocchiale: dovevano chiudere il centro per la sfilata del Carnevale, ma «è sospesa, non si fa». Era tutto pronto: i carri, i costumi, perché la vita doveva andare avanti, l'aveva chiesto da subito mamma Maura, per non perdere la speranza. Anche il calcio si ferma oggi in segno di lutto, in paese: tutte le compagini sia del Brembate Sopra, sia dell'Amatori 85 Brembate – dalle prime squadre alle formazioni giovanili – non giocheranno: le loro gare sono state rinviate a data da destinarsi.

e.roncalli

© riproduzione riservata