Mercoledì 09 Marzo 2011

Arrestato un trevigliese a Lodi
per ricettazione e resistenza

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Codogno, dopo un inseguimento per le vie di Casalpusterlengo, hanno arrestato E. C., 33 anni di Treviglio, per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Intorno alle 13 dell'8 marzo una pattuglia dell'Aliquota radiomobile in servizio lungo la SS 9 Emilia intimava l'alt a una Fiat Grande Punto in transito nei pressi del cimitero e condotta da un uomo che, anziché rallentare e accostare, accelerava repentinamente per darsi alla fuga.

I due militari hanno inseguito il fuggitivo per le vie di Casalpusterlengo raggiungendolo nei pressi del parcheggio della piscina comunale dove l'hanno bloccato e arrestato. I primi accertamenti hanno consentito di verificare che il veicolo su cui E. C., già gravato da innumerevoli precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, stava viaggiando era stato rubato il 23 febbraio scorso proprio a Treviglio.

A bordo della vettura sono state rinvenute numerose borse da donna di dubbia provenienza, fatto che fa supporre le motivazioni che hanno spinto E. C. a transitare dal Lodigiano anche se, al momento, non è stato accertato alcun ulteriore reato connesso alle borse che sono state comunque sequestrate.

E. C. è stato accompagnato nella sede della Compagnia di Codogno, in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto e del successivo rito per direttissima.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata