Sabato 02 Aprile 2011

Yara, summit col medico legale
Le indagini non si fermano

È durato circa un'ora l'incontro tra Maura Panarese, la mamma della piccola Yara, la professoressa Cristina Cattaneo, medico legale che ha eseguito l'autopsia sul corpo della tredicenne di Brembate Sopra, e il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Roberto Tortorella, venerdì mattina nella caserma dell'Arma di Ponte San Pietro.

Un summit per «fare il punto sulle indagini», come è stato riferito, ma sui cui contenuti resta massimo il riserbo. Durante l'incontro si è parlato delle indagini e degli accertamenti che sono ancora in corso su tre fronti: l'istituto di medicina legale di Milano (dove la dottoressa Cattaneo ha eseguito l'esame autoptico), i Ris di Parma (che stanno analizzando minuziosamente i vestiti) e la Scientifica della polizia di Stato di Roma (dove sono in corso gli accertamenti sugli oggetti ritrovati addosso al corpo della tredicenne: i guanti, la batteria del cellulare – mai ritrovato –, il lettore musicale e la sim card del telefonino).

Le uniche tracce di Dna finora rilevate da tutti questi accertamenti restano le due – una maschile e una femminile – trovate su uno dei guanti, che la ragazzina aveva in tasca: nel contempo polizia e carabinieri proseguono nei prelievi di campioni di Dna nella cerchia di conoscenze della tredicenne, ma finora non è stata rilevata alcuna corrispondenza.  E nessun'altra traccia di materiale genetico è finora stata ritrovata dai carabinieri del Ris sui vestiti di Yara. Le indagini proseguono dunque a tutto campo.

Non viene trascurata dalla polizia la lettera inviata a «L'Eco di Bergamo» di un testimone che, la sera del 26 novembre, data della scomparsa (e presumibilmente anche dell'omicidio) di Yara, si trovava proprio in via Bedeschi a Chignolo d'Isola e vide, alle 19 in punto, tre ragazzi inoltrarsi verso il campo dove, tre mesi esatti più tardi, verrà ritrovato il corpo senza vita della tredicenne.

Leggi di più su L'Eco in edicola sabato 2 aprile

a.ceresoli

© riproduzione riservata