Domenica 10 Aprile 2011

Cadono durante un'esercitazione:
due feriti, non in pericolo di vita

Sono in prognosi riservata due uomini del Soccorso Alpino di Bergamo di 34 e 64 anni caduti per circa 200 metri mentre erano in cordata e stavano partecipando a un'esercitazione sui pendii del Monte Arera. Ferito, ma non grave, anche un terzo uomo, maresciallo della Guardia di Finanza.

L'incidente si è verificato poco dopo le 11,30 di domenica 10 aprile. All'esercitazione stavano partecipando uomini del Soccorso Alpino di Bergamo e della Guardia di Finanza. Per cause ancora da accertare, uno dei tre uomini coinvolti nell'incidente - mentre si trovava in cordata con gli altri due - è finito addosso ai compagni e tutti e tre sono precipitati per circa 200 metri. Il primo tratto era coperto di neve e i tre ne erano usciti quasi indenni: purtroppo la caduta è poi proseguita sulle rocce, causando le lesioni più gravi.


All'esercitazione stavano partecipando numerosi volontari. I tre feriti sono quindi stati immediatamente soccorsi dai colleghi. Il ferito delle Fiamme Gialle è stato trasportato con l'elicottero della Guardia di Finanza presente sul posto: le sue condizioni sono apparse subito non gravi e l'uomo guarirà in pochi giorni.

Gravi invece - ma secondo le ultime informazioni non sarebbero in pericolo di vita - i due uomini del Soccorso Alpino, di 36 e 66 anni: i due sono stati trasferiti con gli elisoccorsi del 118 di Bergamo e Milano ai Riuniti e all'ospedale Niguarda di Milano dove sono ora ricoverati. A entrambi è stato diagnosticato un trauma cranico commotivo: la prognosi è riservata.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata