Giovedì 14 Aprile 2011

I coltelli di Attilio Morotti:
da Villa di Serio a New York

Attilio Morotti, 53 anni di Villa di Serio, è l'unico maestro coltellinaio della nostra provincia e uno dei cinquanta in Italia. Con le sue certosine creazioni è diventato uno dei più gettonati artigiani del settore, esportando con lecito motivo d'orgoglio il «made in Bergamo» anche Oltreoceano: la sua presenza alla recente esposizione di New York ne è stata una palese dimostrazione.

Nella «Grande mela» è stato invitato ufficialmente dagli organizzatori di un evento internazionale unico nel suo genere, al quale prendono parte i più bravi coltellinai del mondo.
 
Una passione, quella di Attilio «Atti» Morotti, nata in sordina, nel 2002, dando forma a coltelli fissi e poi pieghevoli e in pochi anni capace di assorbire il tempo che all'artigiano rimane non appena terminata la giornata lavorativa in una ditta di costruzioni oleopneumatiche.

Un autodidatta d'eccellenza, tanto bravo da meritarsi la qualifica di «Maestro della corporazione italiana coltellinai», ottenibile solo dopo prove difficili e selettive, nelle quali bisogna ottenere il massimo dei voti da parte della commissione.

Nel laboratorio allestito meticolosamente al pianterreno della sua casa di Villa di Serio, dove vivono anche la moglie Cesarina e la figlia Cristina, «Atti» Morotti riesce a dare forma a coltelli di pregevole fattura: «Non produco armi da taglio – precisa –, ma coltelli a serramanico da collezione, basandomi su miei disegni, ma anche su ordinazione».

Dettagli e curiosità su L'Eco di Bergamo del 14 aprile

r.clemente

© riproduzione riservata