Giovedì 14 Aprile 2011

Ascensori per Città Alta
Sì al progetto, lavori dal 2012

Il sindaco, il vice e due assessori (Alessio Saltarelli e Massimo Bandera). Squadra al gran completo ieri al tavolo della consueta conferenza post Giunta. E se ufficialmente Franco Tentorio interviene solo sulla nuova delega all'energia affidata allo stesso Bandera, è chiaro che una piccola firma in questa giornata vuole mettercela pure lui.

Da tempo infatti non si assisteva a una seduta così ricca, a partire dal via libera a quella risalita di Città Alta su cui tanto ha puntato l'attuale amministrazione. Un'anticipazione si era già avuta durante la discussione sul piano triennale delle opere pubbliche passato in seconda Commissione la scorsa settimana, ieri il primo passo ufficiale: l'approvazione del preliminare.

«Il progetto – ha spiegato l'assessore ai Lavori pubblici Alessio Saltarelli – è quello già noto: dalla pista ciclabile di via Baioni partirà un nuovo percorso pedonale che consentirà di innestarsi sul tracciato esistente proprio all'altezza del ponte sul Morla. Quindi si punterà verso il Baluardo del Pallone con una parte del tracciato in trincea (circa 30 metri, ndr) più un'altra sotterranea (circa 40 metri, ndr) che prenderà però luce da un grande lucernario e che condurrà fino ai due ascensori realizzati all'interno di un pozzo di una trentina di metri».

«Contiamo di arrivare alla progettazione esecutiva entro i primi mesi del prossimo anno – ha aggiunto – mentre il cantiere partirà a luglio 2012: complessivamente sono previsti 18 mesi di lavoro». Il costo? «Quattro milioni e 200 mila euro – ha spiegato l'assessore Gianfranco Ceci – per i quali, al posto del mutuo, potremmo ricorrere a un leasing immobiliare».

e.roncalli

© riproduzione riservata