Giovedì 14 Aprile 2011

Due scippi a Stezzano e Bergamo
Presi perchè rimasti senza benzina

Prima hanno fatto cadere una donna in bici a Stezzano nel tentativo di portarle via la borsetta, poi hanno assalito una ragazza a Bergamo, riuscendo a strapparle la borsa con i soldi. I carabinieri, però, hanno subito avviato le ricerche e hanno bloccato i due presunti autori dei colpi: in manette sono finiti due tossicodipendenti bergamaschi, entrambi di 44 anni, con precedenti. Ma c'è un motivo ben preciso del perchè i due sono stati acciuffati così facilmente: scappati a tutta velocità con una Twingo blu, dopo essere pure passati con il rosso a un incrocio, la macchina si è fermata perchè la benzina era finita.

Ecco quindi che i due scippatori hanno lasciato l'auto in divieto di sosta, vicino al casello dell'autostrada, e si sono incamminati a piedi alla ricerca di un vicino benzinaio. La macchina è stato però notata da alcuni passanti che hanno infomato le forze dell'ordine. I carabinieri si sono quindi appostati e, al ritorno dei due, li hanno arrestati.

Tutto è cominciato verso le 15,40 di mercoledì 13 aprile a Stezzano, in via Friuli. Una donna di 46 anni che abita nella stessa via era in sella alla sua bicicletta, quando è stata affiancata da una Twingo blu con la targa coperta da uno straccio scuro e due uomini a bordo. I due hanno cercato di prenderle la borsa dal cestino, ma la donna l'aveva legata al manubrio e gli strattoni l'hanno fatta cadere a terra. Alcuni vicini l'hanno soccorsa e avvertito il 118: la ferita è stata trasportata in ambulanza all'ospedale di Seriate, dove è stata medicata per alcune lesioni non preoccupanti alle braccia e al capo che guariranno in una decina di giorni.
Il secondo raid si è verificato in città dove sono poi scattate le manette. Mentre infatti il 112 diramava a tutte le pattuglie le ricerche dell'utilitaria blu che aveva provocato lo scippo a Stezzano, pochi minuti dopo l'auto è stata avvistata a Bergamo, in via Lunga, dove i due hanno preso di mira una ragazza di 29 anni, portandole via dal cestino della bici la borsa con cellulare e 30 euro. La giovane non è rimasta ferita.

Dalle segnalazioni di alcuni passanti, quindi, l'auto è stata trovata abbandonata vicino al casello dell'autostrada dai carabinieri di Curno e del nucleo radiomobile di Bergamo. I militari hanno atteso il ritorno dei due per arrestarli. Poco distante dall'auto è stata trovata anche la borsa della giovane scippata in via Lunga.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata