Giovedì 14 Aprile 2011

Prima è denunciato, poi fa una rapina
e si costituisce: «Ora dovete arrestarmi»

Un tunisino di 29 anni, che era stato denunciato ieri mattina, mercoledì 13 aprile, per danneggiamenti, si è costituito nella stessa serata in questura dopo aver rapinato un negozio: «Ora dovete arrestarmi, ho commesso un reato», avrebbe detto alla polizia. È stato arrestato.

Una storia singolare che ha come protagonista un tunisino senza fissa dimora. Mercoledì mattina l'extracomunitario era entrato nell'African Take Away di via Quarenghi e aveva danneggiato il registratore di casa e diverse suppellettili. Erano intervenute le forze dell'ordine che aveva denunciato il 29enne per danneggiamenti lasciandolo libero.

Il tunisino verso le 14 aveva deciso di continuare il suo raid alzando il tiro e aveva fatto irruzione in un negozio gestito da cinesi in via Frizzoni. Aveva minacciato la titolare rubandole circa 200 euro dalla cassa e se n'era andato indisturbato. In serata il 29enne si è presentato in questura confessando la rapina e «pretendendo» di essere arrestato. E così è stato. Forse non sapeva dove trascorrere la notte.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata