Lunedì 25 Aprile 2011

Finti carabinieri dagli anziani
Truffe a Grumello e Villongo

Tornano in azione i truffatori travestiti da carabinieri. Nel fine settimana di Pasqua i banditi specializzati nel derubare anziani in casa simulando controlli delle forze dell'ordine sono andati a segno due volte. Il Venerdì Santo hanno agito a Grumello del Monte, mentre la vigilia di Pasqua hanno colpito a Villongo.

Secondo le prime ricostruzioni, in entrambi i casi avrebbero agito due malviventi italiani, di carnagione scura, probabilmente gli stessi o almeno appartenenti alla stessa banda: il primo aveva una pettorina con la scritta «sergente», il secondo un cappello molto simile a quello dei carabinieri. Hanno suonato alla porta delle vittime e hanno spiegato di dover effettuare un controllo alle banconote presenti in casa per verificare se si trattava di soldi falsi. Questa stessa scusa è stata utilizzata numerose altre volte nei mesi scorsi per compiere raggiri simili ai danni di persone anziane. Avuti i contanti, li hanno messi una busta dicendo che li avrebbero portati in caserma per analizzarli, ma poi non si sono più fatti vivi.

A Grumello del Monte il trucco ha permesso di portare via circa 4 mila euro ad un pensionato di 86 anni, mentre a Villongo sono spariti 3 mila dalla casa di un'anziana di 93 anni, tra l'altro con problemi di salute. I veri carabinieri, che indagano su entrambi gli episodi, lanciano nuovamente un appello, in particolare alle persone anziane. I militari dell'Arma quando effettuano un'operazione sono sempre con la divisa completa e devono comunque identificarsi, tanto più se sono in borghese. Per qualsiasi dubbio, prima di aprire la porta a sconosciuti, è meglio telefonare al 112 per verificare se è davvero in corso un controllo delle forze dell'ordine.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata