Fara d'Adda, giro di vite lungo il fiume
Scattano i divieti e il parcheggio si paga

Giro di vite a Fara d'Adda. Dal 15 maggio al 15 settembre divieto lungo le sponde del fiume Adda di accendere fuochi a terra, giocare a pallone, abbandonare rifiuti, usare biciclette e motorini. E c'è di più: il parcheggio in via Reseghetti sarà a pagamento.

Fara d'Adda, giro di vite lungo il fiume Scattano i divieti e il parcheggio si paga

Giro di vite a Fara d'Adda. Dal 15 maggio al 15 settembre divieto lungo le sponde del fiume Adda di accendere fuochi a terra, giocare a pallone, abbandonare rifiuti, usare biciclette e motorini. Pena multe che vanno da 25 a 500 euro. È questo il contenuto dell'ordinanza emessa dal sindaco Valerio Piazzalunga per risolvere i problemi di decoro e ordine pubblico conseguenti al sovraffollamento di persone che il fine settimana interessa le aree verdi lungo il fiume in via Adda e Reseghetti.

E c'è di più. Per evitare anche la sosta selvaggia nei paraggi il Comune ha deciso che la domenica il parcheggio sterrato del centro sportivo in via Reseghetti sarà a pagamento. Ancora da definire le tariffe, il parcheggio sarà gestito dalla società che già gestisce i parcheggi a pagamento nel centro storico. Un ausiliare alle sue dipendenze sarà presente per regolamentare la disposizione delle auto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA