Lunedì 06 Giugno 2011

Treni d'estate: 64 nuove corse
Ma per Bergamo tutto tace

L'estate non porta novità per il trasporto ferroviario in terra bergamasca. Ci saranno invece 70 nuove corse su altre tratte e l'avvio del servizio della linea S9 tra Milano e Albairate oltre al prolungamento di 64 corse e alla velocizzazione di altre 33.

I numeri che caratterizzano il nuovo orario del trasporto ferroviario regionale e che entrerà in vigore dal 12 giugno sono stati presentati dall'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, e dall'amministratore delegato di Trenord, Giuseppe Biesuz.

«Anche per il cambio orario di giugno, come è avvenuto per quello di dicembre – ha detto l'assessore Cattaneo nel corso della conferenza stampa – possiamo dare notizie positive ai pendolari lombardi: nonostante la riduzione delle risorse, Regione Lombardia non ha tagliato alcun servizio, ma ha voluto proseguire nel percorso di potenziamento, nell'introduzione di nuove corse e nel perfezionamento dell'orario».

«Un impegno - ha proseguito - che dal 3 agosto 2009 con la nascita di Tln, in meno di due anni ci ha consentito di attivare 443 nuove corse. Un impegno concreto per aumentare le opportunità per i nostri viaggiatori».

Per Bergamo, a parte la sospensione di alcuni treni nelle fasce morte di agosto, non sono previsti cambiamenti di rilievo.

Ecco la schedacon tutte le notità del nuovo orario in Lombardia

LINEA S9 MILANO SAN CRISTOFORO – SEREGNO:
Sulla direttrice Milano-Mortara-Alessandria, verrà attivato il nuovo servizio suburbano S9 con 64 nuove corse al giorno, una ogni 30 minuti in entrambe le direzioni dalle 6 alle 22.30 circa (ogni 60 minuti dopo le 21.00) tutti i giorni dell'anno, con tutte le fermate lungo il percorso.  Seconda novità per la direttrice è la  velocizzazione dei treni regionali per Mortara e Alessandria. Contestualmente all'introduzione della nuova linea S9 tutti i treni regionali tra Milano Porta Genova e Mortara saranno velocizzati tramite l'eliminazione delle quattro fermate tra Milano San Cristoforo e Albairate. Nelle fasce orarie del mattino e della sera ci saranno due treni all'ora, mentre nelle altre fasce orarie e nelle giornate festive ci sarà un treno all'ora. Nelle fasce di punta sono previsti poi ulteriori rinforzi, pari a due corse al mattino e una alla sera. La tratta Mortara  - Porta Genova sarà coperta in 44 minuti anziché 51, determinando una riduzione complessiva di 217 minuti di viaggio. I treni regionali guadagneranno circa 30mila posti al giorno in più per i pendolari.

LINEA BRESCIA-PIADENA-PARMA:
Nel nuovo orario sono previste corse ogni 30 minuti nelle ore di punta e un servizio ogni 60 e ogni 120 minuti dalle 5 alle 21,30 tutti i giorni dell'anno in tutte le fermate lungo il percorso. Il tempo di percorrenza base per l'intera tratta è di 1 ora e 50 minuti. E' prevista inoltre la sperimentazione di una corsa diretta la sera da Parma a Brescia con un tempo di percorrenza inferiore di 30 minuti rispetto al servizio di base. Alla stazione di Brescia ci saranno corrispondenze sistematiche verso Milano Centrale e Venezia, mentre a Piadena le corrispondenze riguarderanno i treni della Milano-Cremona-Mantova, per realizzare i nuovi collegamenti Parma-Cremona e Brescia-Mantova.

LINEA MILANO-PIACENZA:
Le modifiche riguarderanno gli orari e le fermate di 16 treni e, tra i principali risultati, cinque nuove fermate per Casalpusterlengo e una nuova corsa da Piacenza a Milano alle 9.09. Ma anche nuove fermate per Lodi, Secugnago, Codogno e Santo Stefano Lodigiano.  Sono queste le principali novità per questa direttrice dove la programmazione dell'offerta regionale  è di competenza mista e condivisa tra le Regioni Lombardia ed Emilia Romagna e gestita da due differenti imprese ferroviarie (Trenord per le corse lombarde e la direzione regionale di Trenitalia dell'Emilia Romagna). Con il nuovo orario  Trenord gestirà autonomamente il personale e il materiale rotabile del treno 2912, che parte da Piacenza alle 7.34 e arriva a Milano Lambrate alle 8.35. Le novità consentiranno una migliore fluidità dell'offerta al mattino per Milano (In particolare i treni 2650 e 2274), la velocizzazione di 4 relazioni Regionali e Regionali Express nella fascia di punta del pomeriggio.
 
LINEA MILANO – CREMONA – MANTOVA:
Con l'entrata in vigore dell'orario ferroviario estivo saranno ripristinate le fermate di Bozzolo, Marcaria e Castellucchio ai treni regionali 2661 in partenza da Milano Centrale alle ore 18.20 e in arrivo a Mantova alle 20.19 e 2650 in partenza da Mantova alle 6.41 (e non più alle 6.50) e in arrivo a Milano Centrale alle 8.40. La partenza del treno 5025 Cremona-Mantova sarà anticipato da Cremona a Mantova. L'arrivo a Mantova sarà alle ore 7.25, per rendere compatibile l'ingresso degli studenti nelle scuole del capoluogo in previsione del prossimo anno scolastico. Il treno 5120 Mantova-Piadena avrà un anticipo in partenza da Mantova di 22 minuti. Manterrà la possibilità di coincidenza a Piadena con il 2664 per Milano.

LINEA BRESCIA-ISEO-EDOLO:
15 corse veloci Brescia-Edolo fermeranno anche a  Boario Terme per migliorare l'accessibilità alle strutture turistiche. Grazie ai nuovi treni GTW Stadler le nuove fermate verranno introdotte senza modificare i tempi di percorrenza dei treni.
13 corse della linea Bornato-Rovato  partiranno da Rovato 2 minuti dopo e arriveranno a Rovato 2 minuti prima rispetto a oggi per migliorare i tempi d'interscambio a Rovato. I treni della linea consentono di ridurre i tempi di viaggio di 30 minuti tra Milano Lambrate e la ValCamonica e di velocizzare il collegamento della ValCamonica a Bergamo con tempi che vanno dai 30 ai 60 minuti.

LINEA MILANO-LECCO- SONDRIO:
Treni diretti più veloci nella fascia di punta del mattino sulla linea regionale Lecco-Milano Centrale e un nuovo treno S8 da Milano Porta Garibaldi a Lecco. Nel dettaglio:
- Treno 2553 della linea Sondrio-Milano: arriverà a Milano C.le alle ore 7.38 invece che alle 7.43 riducendo di 5 minuti il tempo di percorrenza da Sondrio e di 4 minuti da Lecco, con un anticipo della partenza di 1 minuto, alle 6.52 anziché 6.53;
- Treno 2555 della linea Sondrio-Milano: partirà da Lecco alle 7.22 e arriverà a Milano C.le alle ore 8.08 invece che 8.10, riducendo di 2 minuti il tempo di percorrenza;
- Treno 2557 della linea Tirano-Milano: partirà da Lecco alle 7.59 e arriverà a Milano C.le alle ore 8.38, anziché alle 8.40, riducendo di 2 minuti il tempo di percorrenza.
- L'attuale treno 2564: effettuerà tutte le fermate da Milano a Lecco secondo gli orari della linea S8, partendo da Milano Porta Garibaldi alle 15.18 e arrivando a Lecco alle 16.21;
- Treno 10567: si fermerà a Milano P.ta Garibaldi come le altre corse della linea S8. Partirà dunque da Lecco alle 13.39 e arriverà a Milano P.ta Garibaldi alle 14.41.

LINEA MILANO-COMO-CHIASSO-BELLINZONA:
Entra in funzione un nuovo collegamento tra Lombardia e Canton Ticino con materiale Flirt. Il treno parte da Bellinzona alle 6,07 arriva a Chiasso alle 7,06 , ferma a Como San Giovanni alle 7,11 e conclude la corsa a Milano Centrale alle 7, 55 (ferma anche a Seregno alle 7,30 e a Monza alle 7,39). Nuovo materiale Flirt verrà utilizzato anche per la corsa delle 18,10 in partenza da Milano Centrale.

TRATTA LUINO – GALLARATE:
Nel mese di agosto la circolazione dei treni sulla tratta verrà interrotta per consentire lavori di manutenzione sulla linea che hanno l'obiettivo aumentare gli standard di qualità e sicurezza della rete. I lavori riguarderanno l'armamento e adeguamento delle linee di tensione elettrica, l'adeguamento delle gallerie sulla tratta Luino-Pino-Tronzano, il ripristino delle scarpate e delle tratte in trincea fra Laveno e Luino e l'eliminazione di eventuali interferenze con la linea di trazione elettrica. Il servizio sarà comunque garantito attraverso autobus sostitutivi.

r.clemente

© riproduzione riservata